image1 image2 image3 image4 image5

Notizie flash

OGGI 31 LUGLIO 2011 nasce “la voce cosentina

la voce cosentina”, rappresenta una scommessa, una sfida. Quella di offrire un'informazione libera e realmente senza padroni. La sfida del coraggio della verità. Quella verità scomoda che non piace ai potenti, a chi gestisce le lobby, a chi amministra il bene pubblico per trarne vantaggi di natura personale e familiare.

Sei quì: Home Convegni Il Centro studi "Convivio" premia giornalisti, artisti ed imprenditori.

Calendario

«  settembre 2021  »
lmmgvsd
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930 
Il Centro studi "Convivio" premia giornalisti, artisti ed imprenditori. PDF Stampa E-mail

(Manifestazione nell'ambito della  presentazione del libro "La Città Oscura - Cosenza ed il suo racconto criminale" di Gianfranco Bonofiglio)

Dalla Gazzetta del Sud del 30.01.2011

Il Centro studi "Convivio". in occasione del premio "Eccellenza di Calabria", ha consegnato nei saloni dell'hotel Holiday Inn, l'ambito e prestigioso riconoscimento, per il settore cultura, a Vincenzo d'Atri, emerito giornalista Rai; per il cinema all'attrice Alessandra Brunilde Gambaro; per la pittura al maestro Raffaele Crovara; per l'industria all'imprenditore Cosimo De Tommaso; e per le arti grafiche all'imprenditore Franco Benvenuto.
La manifestazione giunta alla sua settima edizione, voluta ed organizzata dal patron Alessandro Guarascio, direttore del centro studi "Convivio", è stata anche l'occasione per la presentazione del libro "La città oscura: Cosenza ed il suo racconto criminale" di Gianfranco Bonofiglio (Falco Editore). I lavori sono stati coordinati dalla giornalista Antonella Merli e dall'esperta d'arte Alessandra Primicerio.
Sono intervenuti, offrendo degli interessanti spunti di valutazione sul libro "La città oscura", l'avvocato Ubaldo Le Pera del Centro studi "Convivio" e l'avvocato Assunta Barbara Filice, oltre all'autore Gianfranco Bonofiglio e all'editore Michele Falco. La premiazione è stata intervallata dall'esibizione al pianoforte del maestro Filippo Garofalo e dalla cantante lirica Francesca Rao. La manifestazione si è avvalsa del patrocinio degli assessorati regionale, provinciale e comunale alla Cultura.