image1 image2 image3 image4 image5

Notizie flash

OGGI 31 LUGLIO 2011 nasce “la voce cosentina

la voce cosentina”, rappresenta una scommessa, una sfida. Quella di offrire un'informazione libera e realmente senza padroni. La sfida del coraggio della verità. Quella verità scomoda che non piace ai potenti, a chi gestisce le lobby, a chi amministra il bene pubblico per trarne vantaggi di natura personale e familiare.

Sei quì: Home Rassegna Stampa Rogliano. Al museo d’arte sacra il premio “Societa' civile e cultura per la legalita'"

Calendario

«  settembre 2021  »
lmmgvsd
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930 
Rogliano. Al museo d’arte sacra il premio “Societa' civile e cultura per la legalita'" PDF Stampa E-mail

Rogliano (Cosenza). Nell’incantevole scenario del Museo d’Arte sacra di Rogliano, sabato 28 maggio alle 18:00, si è tenuta la quinta edizione dell’incontro su “Società civile e cultura per la legalità”. Un incontro con la partecipazione di personaggi illustri distintisi per la lotta alla criminalità. Il premio per la legalità dedicato alle vittime della mafia verrà consegnato al Generale Nicola Raggetti, Comandante Racis del Comando generale dell’Arma dei Carabinieri, al Generale Pasquale Lavacca, Capo del 3° Reparto Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, al Colonnello Pasquale Angelosanto, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria.

 

Sono stati premiati, inoltre, Maurizio Calvino, Capo della squadra mobile di Palermo, Giovanni Giudice, capo squadra nobile di Caltanissetta, Alfredo Anzalone, Questore di Cosenza, il Colonnello Alessandro Primavera, Comandante della Guardia di Finanza di Cosenza, David Lane, giornalista, corrispondente dell’Economist, Giuseppe Muffoletto, Sindaco di Gratteri e Gianfranco Bonofiglio, giornalista, scrittore e responsabile centro studi regionale sull’illegalità.

Nell’ambito della manifestazione è stato consegnato anche il Premio “Rogliano Nostra” a Ferruccio Martucci, vicequestore aggiunto Polizia di Stato, Carmine Desiderato, assistente Polizia di Stato, Questura di Cosenza, Gioioso Dora, assistente Polizia di Stato, Questura di Palermo, Vincenzo Fuoco, agente scelto, questura di Palermo, Don Enzo Gabriele, Andrea Camdiano, Maresciallo del 1° reggimento bersaglieri, Cosenza e Gabriele Aiello, carabiniere scelto, Comando Roma.